Un ricordo di Aldo Garofalo

Rileggendo le righe di alcuni miei ” coccodrilli” su persone che sono ” andate avanti” ( come dicono
gli Alpini) mi rendo conto di essere stato, alcune volte, tropo magnanimo e generoso nel
magnificarne le doti e vantarne le ” gesta”; rileggendo quelli per ricordare ALDO, invece, non ho il
minimo rammarico di aver scritto ” troppo” o di averlo esageratamente esaltato .
Ripensando ai momenti vissuti assieme mi ricordo di alcuni particolari , frasi o episodi che mi fanno
apparire il personaggio ancor più meritevole di quanto ho descritto negli anni scorsi.
Quali erano le sue doti e lui come mi appariva? Fornito di fine intelligente elasticità mentale,
tetragono a soluzioni semplicistiche e accomodanti, capacità di programmazione, non
condizionabilita’ da ambiente, personaggi, ” nomi” e ” vantaggi”, fine sarcastica ironia,il prevedere
proattivamente quanto sarebbe potuto accadere, conoscenze scientifiche su statistica, prassica e
tassonomia, le conoscenze tecniche ( per approfondire un aspetto sul pugilato leggeva , studiava
e poneva dati a vari Maestri per avere una visione completa ed esaustiva dell’argomento).
Una tabella aggiornata dal C.R. Toscano che mi ha inviato lo storico Presidente Ghirlanda e’
emblematica di quanto somma fosse la sua capacità di sintesi : in questo schema è riassunto tutto
il Regolamento ed è un vademecum essenziale per i C.d.R..
Penso che in vista di una auspicabile ripresa dell’attività pugilistica il Comitato Toscano riprenda la
Tabella e lo aggiorni per le date che ovviamente vanno mutate ogni anno.
Aldo non ha terminato di donarci un po’ del suo sapere e ci spinge a ricordarci quanto sia stato ”
grande” a semplificare cose complicate.
Grazie ALDO! Ti ricordo con molto affettuosa ammirazione e …tanto rimpianto.
Piergiorgio Licini

Commenta per primo

Lascia un commento